annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

COME SI FA???

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • COME SI FA???

    Volevo sapere come potevo fare per vedere la velocitÓ effettiva della mia macchina non quella indicata c'Ŕ un modo??grazie anticipatamente!
    [IMG]http://www.cartooncars.com/images/print/fiat/unoturbored.jpg

  • #2
    Purtroppo l'unico modo certo Ú usare sofisticate apparecchiature elettroniche (ti potresti far prestare il Datron da quelli di Elaborare che ultimamente lo usano pochino... )

    Comunque se ti vuoi fare un'idea approssimativa di quanto "sballa" io ti propongo due cosette:


    1) Metodo empirico: in autostrada (deserta) ti piazzi a 120 km/h di tachimetro(costanti costanti!) e cronometri quanto ci metti a fare un tot di km verificando che il tempo sia effettivamente quello teorico e cioÚ 30 secondi per km ( per sapere la distanza percorsa, spero abbastanza precisa, ti devi affidare alla segnaletica posta sul guard rail). Ovviamente l'"esperimento" si pu˛ ripetere per velocitÓ pi¨ elevate ma non posso mica dire di farti 10 km a 180 e vedere se ci metti 3 minuti e 20 secondi senn˛ mi fanno la paternale!

    2)Metodo "scientifico": misuri la circonferenza di rotolamento dei tuoi pneumatici facendo un segnetto con un gesso su una gomma nel punto pi¨ in basso a contatto con l'asfalto ed un altro sull'asfalto stesso; a questo punto spingi la vettura in avanti finchŔ la tacca sulla gomma non ritorna nella posizione di partenza, tracci in corrispondenza di essa un'altro segno sull'asfalto e misuri la distanza tra quest'ultimo ed il precedente ottenendo con una certa approssimazione la distanza sviluppata dalla tua vettura per ogni giro di ruota.
    Bene, ora non ti resta che conoscere i rapporti al cambio e finale della tua trasmissione e tramite un po' di calcoli, fidandoti del contagiri che dovrebbe essere in ogni caso pi¨ preciso del tachimetro, puoi risalire, noto il regime di rotazione del motore, alla velocitÓ "effettiva" in ogni marcia e ad ogni numero di giri.

    Scriverei volentieri la formula per calcolare il tutto ma sarebbe lungo spiegare la simbologia e comunque verrebbe in modo indecoroso.
    Se ritieni quindi la cosa di una certa utilitÓ puoi darmi sul forum o in privato i dati che ti ho chiesto ed ai risultati ci penso io molto volentieri!

    Spero di non aver offeso la tua intelligenza dicendo delle banalitÓ e di essere stato comunque abbastanza chiaro!


    Ci tengo a precisare che queste procedure si basano su delle assunzioni che potrebbero essere tranquillamente moooooolto poco affidabili come l'effettiva distanza tra i cartelli segnaletici in autostrada e l'accuratezza delle indicazioni del contagiri, pertanto il risultato rischia di essere anche peggiore dell'indicazione del tachimetro.
    A me per˛ non viene in mente nulla di meglio...... boh!!!!????
    [Messaggio modificato da Avoletta il 04-24-2001 alle 02:35 ]

    Commenta


    • #3
      Secondo me il metodo + preciso Ŕ quello V=S/T usando i cartelli in autostrada. A tal proposito occorre ricordare che se il tachimetro a 100 Km/h Ŕ starato di 5 Km/h, a 200 Ŕ probabile che lo sia di 10 Km/h, ma non Ŕ sicuro al 100%, potrebbe esserlo di molto di + o addirittura indicare quasi la velocitÓ reale. Per esempio la mia Puma a 120 Km/h presenta uno scarto trascurabile, mentre a velocitÓ tachimetriche superiori ai 200 Km/h con ogni probabilitÓ regala diversi Km/h dato che supera agevolmente i 215 Km/h in pianura... Con il motore di serie e circa 120 CV praticamente impossibile!!!

      Il metodo della circonfererenza di rotolamento dei pneumatici ha 2 variabili che possono influenzarne macroscopicamente il risultato, mentre il metodo dei cartelli ne ha uno solo, appunto, l'effettiva distanza dei cartelli. Le variabili sono la circonferenza dei pnumatici e la precisione del contagiri. Per la seconda Ŕ inutile dire che la maggior parte di essi le tacche sono ogni 200 g/m e che soli 100 g/m di scarto con l'ultimo rapporto inserito possono essere anche oltre 10 Km/h. Per la prima occorre considerare che la pressione del pneumatico (e quindi la sua circonferenza) varia in funsione della temperatura. D'estate se si parte con una pressione di 2.2 bar, in autostrada ad alta velocitÓ Ŕ facile ritrovarsi oltre i 2.8 bar con una conseguente riduzione dell'area di deformazione della carcassa a contatto dell'asfalto e quindi con un apprezzabile allungamento del rapporto di trasmissione a velocitÓ prossime a quella massima.

      Commenta


      • #4
        Bah..
        Non so che dirti GŔ!
        Io ho visionato (e mi devo decidere a scrivere) dei programmini di simulazione delle prestazioni delle vetture e la variazione di circonferenza di rotolamento dei pneumatici in funzione della velocitÓ viene del tutto trascurata per le gomme di tipo radiale e riveste una modesta importanza per quelle a tele incrociate.
        E poi dai decidetevi a gonfiarle con l'azoto!
        Costa un po' ma Ú mooolto pi¨ profeeeeeeesssssssionale

        Commenta


        • #5
          R: Method men

          Secondo me... piove...

          Commenta


          • #6
            GENIALE

            Per sapere la velocitÓ massima effettiva e non quella indicata da contachilometri devi conoscere innanzitutto i rapporti del tuo cambio.

            Li trovi sul libretto e sono tipo questi:

            I) 3.345:1
            II)2.380:1
            III)1.982:1
            IV) 1.170:1
            V) 0.985:1

            Rapporto finale o al ponte 4.150:1

            A seconda delle gomme che monti ricavi, attraverso la tabella comparativa di ELABORARE...
            http://www.elaborare.com/normative/cuna.htm
            il loro diametro di rotolamento.

            Es. una 185/55 R15 equivale a 1760mm

            Adesso utilizzi questa fantastica formulina...

            (diametro di rotolamento) x regime max raggiunto (es. 5,500 giri/min) x 60 / 1000

            Ottenuto il risultato lo dividi per (il rapporto della quinta x il rapporto finale)

            E hai ottenuto la tua velocitÓ max effettiva con un'approssimazione dell'1% data dalle condizioni delle tue gomme.

            Se non sei capace dammi la rapportatura della tua auto e il tipo di gomme montate e il regime massimo raggiunto a velocitÓ max che il calcolo te lo faccio io
            Ex possessore di un Honda s2ooo Silver/Red (6 anni indimenticabili )
            Svendo accessori per MGF 1.8 VVC Contattatemi via PM

            Commenta


            • #7
              sembri molto bravo! cmq il libretto lo devo trovare per il momento ti do il diametro delle gomme 165/65/r13 fiat uno 60sx cc1108 motore fire.Quando trovo il libretto telo scrivo immediamtamente!
              [IMG]http://www.cartooncars.com/images/print/fiat/unoturbored.jpg

              Commenta


              • #8
                Era lo stesso discorso che aveva fatto Avoletta, solo che pensavo fosse facile spiegarlo.

                Aspetto i rapporti e poi cerco di svolgere le formule sul forum cosý da rendere la cosa pi¨ capibile.

                Se me li dai tutti (I, II, III, IV, V) ti trovo la velocitÓ delle singole marce al regime del limitatore (che mi devi dare)

                Intanto aspetto... Ciao
                Ex possessore di un Honda s2ooo Silver/Red (6 anni indimenticabili )
                Svendo accessori per MGF 1.8 VVC Contattatemi via PM

                Commenta


                • #9
                  ciao s2kbg ecco i rapporti della mia uno I 3,909 II 2,056
                  III 1,344 IV 0,978 V 0,78 retromarcia 3,727 ciao e grazie per le informazioni che mi darai!
                  [IMG]http://www.cartooncars.com/images/print/fiat/unoturbored.jpg

                  Commenta


                  • #10
                    dimenticavo la potenza massima Ŕ a 5500 giri minuto........ciao!!
                    [IMG]http://www.cartooncars.com/images/print/fiat/unoturbored.jpg

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X