annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Re: Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

    Originariamente inviato da [5ou2L3sS] Visualizza il messaggio
    sai com'è... l'effetto serra è una diretta causa dell'inquinamento...



    si, ai tempi dei romani giravano coi turbodiesel, avevano fabbriche immense che producono tonnellate di polveri pesanti e piu di sei miliardi di cristiani a respirarci...



    spero che la causa della morte di tutti noi sia davvero l'inquinamento... poi vediamo quanto ve ne frega..


    le persone che respirano non sono 1 danno se non lo sapessi,potrebbero essere molto di + e non arrecherebbero danni,in quanto alle altre cose no non c erano,ma spesso le cose erano peggio,non ci credi vero????????leggiti la storia della città di Londra durante la nascita della macchina a vapore....di James Watt e la nascita del'industrializzazione,la gente
    x quanto era rarefatta l'aria moriva,si esatto moriva!!!e quindi i verdi di oggi che dicono che stiamo sfasciando tutto,si dessero una regolata,è vero le cose non sono rosee,ma c è 1 protocollo che si rispetta,nato propio nella città di Londra,che certo non è ottimale,ma mantiene l'inquinamento sotto livello accettabili ed è costantemente controllato...

    Commenta


    • #32
      Re: Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

      ehm ma non vediamo anche tutto bianco e nero...
      Non è giusto ne da un lato dire che stiamo buttando tutto nel cesso, tantomeno dire che tutto quello che dicono sia una marea di cazzate...! Stranamente l'UNICO geologo che conferma una teoria dove i problemi della terra sono causati dalla natura é un americano, e chi conosce bene come il paese si coporta per il "bene" del mondo capisce perchè l'ho menzionato.

      Ci saranno delle esagerazioni, questo è ovvio, su certe cose è sempre meglio vedere il bicchiere mezzo vuoto invece di pagare le conseguenze in un futuro.

      La Terra sicuramente ha dei cicli e ci sono i tuoi alti e bassi... Il problema è che l'uomo, con l'industrializzazione massiva, lo sprecco ridicolo di alimenti e d'acqua e la pessima organizzazione della raccolta selettiva fanno velocizzare se non desiquilibrare i cicli della nostra terra.

      E' impossibile dire che tutto ciò sia cazzata, osservare che animali che vediamo oggi spariranno magari tra 20 anni, che paesi europei iniziano a avere climi africani oppure paesi africani che non hanno neanche 1 goccia d'acqua da bere.

      Ci sono migliaia di protocolli che servono x regolarizzare l'emissioni di gas tossici nel mondo... Stranamente le grandi potenze industriali come gli USA, non ne fanno parte... quindi quel che si fa è il minimo...

      Poi il bene si deve iniziare a fare a casa, credo che non sia giusto da parte nostra vedere il mondo in maniera così egoistica dicendo "tanto sarò morto"... Il mondo è di tutti.
      Jorge sentou praça na cavalaria e eu estou feliz porque eu tambem sou da sua companhia
      eu estou vestido com as roupas e as armas de jorge para que meus inimigos tenham mãos ,nao me toquem
      para que meus inimigos tenham pes e nao me alcancem
      para que meus inimigos tenham olhos e nao me vejam
      e nem mesmo um pensamento eles possam ter para me fazerem mal

      Commenta


      • #33
        Re: Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

        Originariamente inviato da immortaldevil6 Visualizza il messaggio
        le persone che respirano non sono 1 danno se non lo sapessi,potrebbero essere molto di + e non arrecherebbero danni,in quanto alle altre cose no non c erano,ma spesso le cose erano peggio,non ci credi vero????????leggiti la storia della città di Londra durante la nascita della macchina a vapore....di James Watt e la nascita del'industrializzazione,la gente
        x quanto era rarefatta l'aria moriva,si esatto moriva!!!e quindi i verdi di oggi che dicono che stiamo sfasciando tutto,si dessero una regolata,è vero le cose non sono rosee,ma c è 1 protocollo che si rispetta,nato propio nella città di Londra,che certo non è ottimale,ma mantiene l'inquinamento sotto livello accettabili ed è costantemente controllato...
        so benissimo cosa ha causato l'industrializzazione; l'unica differenza è che ora il mondo è tutto così, però la cosa va avanti tacitamente e la gente rimane indifferente ai danni che sta causando; abbiamo fior di ricerche e di scienziati che ce lo stanno facendo capire in centinaia di modi possibili.. i verdi non devono rompere le palle? guarda che devi ringraziare gente così se i tuoi boschi sono puliti..

        Commenta


        • #34
          Re: Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

          Originariamente inviato da MaryMadeinBR Visualizza il messaggio
          ehm ma non vediamo anche tutto bianco e nero...
          Non è giusto ne da un lato dire che stiamo buttando tutto nel cesso, tantomeno dire che tutto quello che dicono sia una marea di cazzate...! Stranamente l'UNICO geologo che conferma una teoria dove i problemi della terra sono causati dalla natura é un americano, e chi conosce bene come il paese si coporta per il "bene" del mondo capisce perchè l'ho menzionato.

          Ci saranno delle esagerazioni, questo è ovvio, su certe cose è sempre meglio vedere il bicchiere mezzo vuoto invece di pagare le conseguenze in un futuro.

          La Terra sicuramente ha dei cicli e ci sono i tuoi alti e bassi... Il problema è che l'uomo, con l'industrializzazione massiva, lo sprecco ridicolo di alimenti e d'acqua e la pessima organizzazione della raccolta selettiva fanno velocizzare se non desiquilibrare i cicli della nostra terra.

          E' impossibile dire che tutto ciò sia cazzata, osservare che animali che vediamo oggi spariranno magari tra 20 anni, che paesi europei iniziano a avere climi africani oppure paesi africani che non hanno neanche 1 goccia d'acqua da bere.

          Ci sono migliaia di protocolli che servono x regolarizzare l'emissioni di gas tossici nel mondo... Stranamente le grandi potenze industriali come gli USA, non ne fanno parte... quindi quel che si fa è il minimo...

          Poi il bene si deve iniziare a fare a casa, credo che non sia giusto da parte nostra vedere il mondo in maniera così egoistica dicendo "tanto sarò morto"... Il mondo è di tutti.
          Applausi per te.

          Ci sono i protocolli eh? Vai in Cina a respirare merda come ho fatto io per 4 mesi... per quello che non inquiniamo noi inquinano loro... infatti fra le 10 città più inquinate al mondo 7 sono cinesi, tra cui la città dove stavo io, dove ogni sera andando a letto scatarravi nero, avevi i polmoni sempre chiusi, tantissima polvere in camera dopo che pulivi... oppure una sottile nebbiolina che non ti fa vedere il sole... io batterei soprattutto sui paesi in via di sviluppo come la Cina che ne strafottono dell'ambiente...
          FORZA INTER

          Socio del Renault Fan Club

          - MEMBRI A.T.C. ROMA

          Commenta


          • #35
            Re: Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

            Originariamente inviato da [5ou2L3sS] Visualizza il messaggio
            io che faccio?? quando faccio la doccia non uso litri d'acqua, cerco di evitare di usare a sproposito climatizzatori e riscaldamenti; anche se sono uno su un milione a fare queste cose, ne vado fiero; chi lo sa che dall'altra parte del mondo non ci sono altre centinaia di persone che fanno come me e sempre nel loro piccolo rallentano la rovina del nostro pianeta.. ah già, ma forse mi conviene sbattermene.. tanto sono cazzi dei miei successori.. vero?? sto leggendo cose a dir poco scandalose.. io eviterei di dirle in pubblico.. o tantomeno scriverle..
            Non specare l'acqua e l'energia elettrica sono cose utili, ma pensi di salvare il mondo cosi? forse può aituarti a stare un pò meglio con la coscienza, ma sono solo solo gocce nell'oceano

            per quanto mi riguarda anche io cerco di fare qualcosa, ma poi mi ritrovo a girare in macchina quando in fondo avrei potuto prendere i mezzi o la bici, mi ritrovo a usare il pc (che consuma come un forno ) al posto di leggere un libro o di farmi un giro in bicicletta, mi ritrovo a comprare prodotti in confezoni di plastica che andranno ad accumularsi nelle discariche e tante altre cose piccole e grandi, che fanno parte della nostra società e che piano piano ci stanno portando nel baratro.

            Quando penso a queste cose mi sento un pò colpevole di quello che sarà il mondo di domani e quindi evito di giudicare gli altri e di criticarli.

            quando deciderai di andare a vivere in eremo senza luce e acqua corrente, vivendo dei frutti della natura potrai venire a giudicarmi e a criticare quello che penso e scrivo ok?






            per quanto riguarda l'argomento del 3d, io sono pessimista, non perchè penso che fra 100 anni il mondo sarà un deserto ma perchè penso che ormai siamo già abbondantemente oltre l'orlo, per come è fatta la nostra società credo che sia ormai impossibile fare un'inversione di marcia. La società consumistica in cui viviamo ci impone di prudurre in continuazione prodotti di cui potremmo fare a meno, consumando risorse naturali e inquinando il pianeta ad un ritmo che l'ecosistema non può sopportare, se per ipotesi decidessimo di rallentare questo ritmo ci troveremmo di fronte ad una crisi economica enorme, cosa che immagino nessuno di noi vorrebbe vedere.
            Quindi tirando le somme del discorso credo proprio che continueremo su questa strada, magari tirando fuori qualche tentativo come i protocolli di kyoto o il FAP, fino a quando non sbatteremo il muso contro la realtà dell'esaurimento delle risorse naturali, a quel punto saranno cavoli amari.
            Posso solo sperare di sbagliarmi

            «...sapete cosa ho scoperto?» «Che cosa?» «Che la gente non dice nulla» «Oh, parlerà pure di qualche cosa, la gente!» «No, vi assicuro. Parla di una gran quantità di automobili, parla di vestiti e di piscine e dice che sono una meraviglia! Ma non fanno tutti che dire le stesse cose e nessuno dice qualcosa di diverso dagli altri...»
            [Ray Bradbury, Fahrenheit 451]

            Commenta


            • #36
              Re: Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

              Originariamente inviato da immortaldevil6 Visualizza il messaggio
              le persone che respirano non sono 1 danno se non lo sapessi,potrebbero essere molto di + e non arrecherebbero danni,in quanto alle altre cose no non c erano,ma spesso le cose erano peggio,non ci credi vero????????leggiti la storia della città di Londra durante la nascita della macchina a vapore....di James Watt e la nascita del'industrializzazione,la gente
              x quanto era rarefatta l'aria moriva,si esatto moriva!!!e quindi i verdi di oggi che dicono che stiamo sfasciando tutto,si dessero una regolata,è vero le cose non sono rosee,ma c è 1 protocollo che si rispetta,nato propio nella città di Londra,che certo non è ottimale,ma mantiene l'inquinamento sotto livello accettabili ed è costantemente controllato...
              la situazione del mondo dai tempi della rivoluzione industriale ad oggi è cambiata non poco, a quei tempi c'erano si fabbriche che buttavano fuori schifezze, ma tutto sommato erano un niente rispetto a quello che è il mondo oggi fra paesi occidentali e paesi in via di sviluppo, se ai tempi c'erano 100 fabbriche oggi ce ne sono 100.000, prese singolarmente possono anche inquinare meno, ma nel complesso facciamo molto peggio noi oggi.

              «...sapete cosa ho scoperto?» «Che cosa?» «Che la gente non dice nulla» «Oh, parlerà pure di qualche cosa, la gente!» «No, vi assicuro. Parla di una gran quantità di automobili, parla di vestiti e di piscine e dice che sono una meraviglia! Ma non fanno tutti che dire le stesse cose e nessuno dice qualcosa di diverso dagli altri...»
              [Ray Bradbury, Fahrenheit 451]

              Commenta


              • #37
                Re: Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

                Originariamente inviato da [5ou2L3sS] Visualizza il messaggio
                so benissimo cosa ha causato l'industrializzazione; l'unica differenza è che ora il mondo è tutto così, però la cosa va avanti tacitamente e la gente rimane indifferente ai danni che sta causando; abbiamo fior di ricerche e di scienziati che ce lo stanno facendo capire in centinaia di modi possibili.. i verdi non devono rompere le palle? guarda che devi ringraziare gente così se i tuoi boschi sono puliti..


                e ma non mi sembra che la gente muoia soffocata dall inquinamento,certo l'aria non è pulita quello si,ma come Londra del 700 non c è nessuna città moderna,i miei boschi puliti??????? fattici 1 giro nei miei boschi vedi come sono puliti...

                Commenta


                • #38
                  Re: Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

                  Originariamente inviato da _TriP_ Visualizza il messaggio
                  la situazione del mondo dai tempi della rivoluzione industriale ad oggi è cambiata non poco, a quei tempi c'erano si fabbriche che buttavano fuori schifezze, ma tutto sommato erano un niente rispetto a quello che è il mondo oggi fra paesi occidentali e paesi in via di sviluppo, se ai tempi c'erano 100 fabbriche oggi ce ne sono 100.000, prese singolarmente possono anche inquinare meno, ma nel complesso facciamo molto peggio noi oggi.
                  ah certo quello si,ma le fabbriche servono a tutti mi pare,e non c è nessuno del mondo occidentale,e anche di parte di quell'orientale occidentalizzato se cosi vogliamo dire,che possa fare a meno dell'industrializzazione,noi utilizziamo vestiti spesso orientali,fatti in Cina,Nike Puma ecc ecc,molte fabbriche le hanno propio li....compriamo la tecnologia a basso costo sempre da quelle parti,i coloranti x i vestiti spesso sono europei,x non parlare delle banche arabe,le quali hanno in mano tutti i mutui degli americani,inzomma sto degenerando e credo farete fatica a capirmi,ad ogni modo volevo dire che, nel mondo e nel modo di vivere,come lo concepiamo noi,l'industria(di qualsiasi tipo e anche la globalizzazione)è fondamentale...l unica cosa che si potrebbe evitare sono i sistemi produttivi + dannosi x l'ambiente utilizzati dai sud americani x lo + xkè a corto di soldi,ma loro nonostante i divieti lo utilizzano rispondendo che noi lo abbiamo utilizzato x secoli....e nonostante le sovvenzioni x salvare la foresta la fottono lo stesso...

                  Commenta


                  • #39
                    Re: Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

                    Originariamente inviato da immortaldevil6 Visualizza il messaggio
                    ah certo quello si,ma le fabbriche servono a tutti mi pare,e non c è nessuno del mondo occidentale,e anche di parte di quell'orientale occidentalizzato se cosi vogliamo dire,che possa fare a meno dell'industrializzazione,noi utilizziamo vestiti spesso orientali,fatti in Cina,Nike Puma ecc ecc,molte fabbriche le hanno propio li....compriamo la tecnologia a basso costo sempre da quelle parti,i coloranti x i vestiti spesso sono europei,x non parlare delle banche arabe,le quali hanno in mano tutti i mutui degli americani,inzomma sto degenerando e credo farete fatica a capirmi,ad ogni modo volevo dire che, nel mondo e nel modo di vivere,come lo concepiamo noi,l'industria(di qualsiasi tipo e anche la globalizzazione)è fondamentale...l unica cosa che si potrebbe evitare sono i sistemi produttivi + dannosi x l'ambiente utilizzati dai sud americani x lo + xkè a corto di soldi,ma loro nonostante i divieti lo utilizzano rispondendo che noi lo abbiamo utilizzato x secoli....e nonostante le sovvenzioni x salvare la foresta la fottono lo stesso...
                    hai detto quello che ho scritto sopra, siamo oltre la linea di non ritorno, non possiamo fare a meno di quello che ci distruggerà (o per lo meno ci farà molto male)

                    per quanto riguarda i paesi in via di svluppo, non sò in sud america, ma in india e in cina ci sono delle nuvole di smog e inquinanti vari grandi come interi stati

                    «...sapete cosa ho scoperto?» «Che cosa?» «Che la gente non dice nulla» «Oh, parlerà pure di qualche cosa, la gente!» «No, vi assicuro. Parla di una gran quantità di automobili, parla di vestiti e di piscine e dice che sono una meraviglia! Ma non fanno tutti che dire le stesse cose e nessuno dice qualcosa di diverso dagli altri...»
                    [Ray Bradbury, Fahrenheit 451]

                    Commenta


                    • #40
                      Re: Fame, Migrazioni, Siccita': Ecco Il Mondo Nel 2100

                      Originariamente inviato da _TriP_ Visualizza il messaggio
                      hai detto quello che ho scritto sopra, siamo oltre la linea di non ritorno, non possiamo fare a meno di quello che ci distruggerà (o per lo meno ci farà molto male)

                      per quanto riguarda i paesi in via di svluppo, non sò in sud america, ma in india e in cina ci sono delle nuvole di smog e inquinanti vari grandi come interi stati
                      è ma vagli a dire qualcosa alla Cina ke,x ki non lo sapesse è il primo paese + armato del mondo,e non scherzo lo so benissimo che c è gente che muore di fame,ma come esercito e armamenti sono superiori agli stati Uniti,che sono secondi con merito,poi vengono alcuni stati europei,a pari merito con Israele forse quest'ultimo leggermente superiore...


                      cmq si bisogna fare qualcosa dite,ok sarei anche d'accordo ma cosa???


                      cmq si nel sud america si usa quel gas tfc?qualcosa del genere nei frigoriferi,nelle bottigliette che contengono spray di qualsiasi genere,e in altri elettrodomestici,certo muoiono di fame non fanno di certo gli elettrodomestici che rispettino la natura...oppure gli spray
                      Ultima modifica di immortaldevil6; 07-10-2006, 17:23.

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X