annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

temperature PUNTO GT

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • temperature PUNTO GT

    Ciao Raga ieri io e il mitico VEX abbiamo comprato un po' di termometri e accessori vari per la GT (NATURALMENTE LA MIA...la sua guarda e impara !!)

    Oggi li ho montati e dopo un piccolo giro ho visto cose veramente tremende !!

    Dunque io monto il CDA della BMC in modo che prenda l'aria quasi da fuori (grazie al cofano cadamuro)
    Allora l'aria in ingresso dal filtro e di soli 20 gradi (temperatura estrena di 27 28 gradi) gia' a soli 80 km mentre se si fa di piu' scende anche sui 15 gradi !!
    Ma la cosa piu' tremenda e' l'aria che entra nella farfalla quella compressa e raffreddata dall'intercooler !!
    BHE dopo un piccola tirata (nemmeno 170) ha raggiunto i 60
    [SIZE=3] gradi !!!
    E questo con solo 1 BAR Di pressione !!!!

    Poi col voltometro abbiamo misurato la carburazione e anchessa e' stata rittoccata (troppo grassa)
    Ora ho la GT che va (mercoledi mi ricontrollano la centralina per un piccolo problema) ma gia' oggi va meglio !!!
    Comunqeu bisogna trovare un modo di raffreddare l'intercooler !!!
    Il mio sito WWW.BSCITY.ALTERVISTA.ORG Il mio preparatore WWW.AUTOTECH.ALTERVISTA.ORG

    MARZAGLIA 30/09/2006
    0-400m 13.018@ 172.25 kmh
    0-200m 8.365@ 140.42 kmh
    60ft 1"914
    Tempo reazione 0.662

  • #2
    Bhe scusa, perchè non lo sapevi già che TURBO SCALDA!!!!!
    e che l'intercooler originale della Punto è un po' sottodimensionato....
    raffreddarlo si può ci sono vari modi, ma il migliore è cmq l'impianto iniezione ad acqua....


    ma prerarati a spendere un pacco se lo vuoi montare...
    ...ABBUSIVI® TRIVENETI
    WWW: ABBUSIVI® TRIVENETI - @: abbusivi.triveneti@libero.it

    Commenta


    • #3
      Messaggio originariamente postato da Baronz
      Bhe scusa, perchè non lo sapevi già che TURBO SCALDA!!!!!
      e che l'intercooler originale della Punto è un po' sottodimensionato....
      raffreddarlo si può ci sono vari modi, ma il migliore è cmq l'impianto iniezione ad acqua....


      ma prerarati a spendere un pacco se lo vuoi montare...
      Scusate la mia ignoranza : ma l'impianto di iniezione dell'acqua non serviva a raffreddare la camera di scoppio in caso di forti sollecitazioni per brevissimi momenti nei motori turbo mooooltooooooo spinti , per allontanare la possibilita' di battito in testa e aumentare l'affidabilta' in generale ? Sto' dicendo una cazzata ? Non sapevo che servisse a raffreddare direttamente l'intercooler.Questi impianti venivano utilizzati anche sui camion fino a qualche anno fa' per ridurre i consumi (praticamente allungavano la miscela aria/gasolio con la nebbiolina d'acqua) e aumentare l'affidabilita' .
      Ma fa' bene far ingurgitare al motore tutta questa umidita' ?

      A presto

      Commenta


      • #4
        Raffreddare l'aria sull'intercooler è una via di mezzo tra lasciarlo così e spruzzare l'acqua direttamente in camera di scoppio. Già questo sistema ha certi costi immaginarsi quell'altro!!?!?!?!
        aBBusivi Triveneti
        ...il forum...

        Commenta


        • #5
          scusate ma mi sono espresso io un po' male, intendevo abbassare la temperatura dell'aria anche dopo l'uscita dall'intercooler, dove è stato verificato che cmq le temperature erano elevate...
          ci sono due strade una quella del rafferddamento esterno dell'intercooler, tramite spruzzatori d'acqua su questo, le temperature si abbassano ma non in modo notevole
          l'altra strada è quella dell'iniezione ad acqua, cioè un impianto di iniezione con relativi sensori di pressione, carico, pos farfalla, ecc o che sfrutta quelli già esistenti, che inietta un aben calibrata quantità d'acqua nebulizzta le condotto d'aspirazuione, abbassando così le temperature d'esercizio efacendo anche un lavaggio della camera di scoppio.
          Un ulteriore beneficio che da questo impianto è quello dipoetre aumentare le pressioni senza il rischiio di rotture prorpio per il fatto delle minori temperature, cioè aumentando la pression si ritornerebbe alle temperature d'esercizio precedenti, ma con un notevole aumento delle prestazioni dato dalla maggior pressione.
          Tralascio il discorso sulla'adeguamento quindi dell'impianto iniezione benzina..
          ...ABBUSIVI® TRIVENETI
          WWW: ABBUSIVI® TRIVENETI - @: abbusivi.triveneti@libero.it

          Commenta


          • #6
            [i]ci sono due strade una quella del rafferddamento esterno dell'intercooler, tramite spruzzatori d'acqua su questo, le temperature si abbassano ma non in modo notevole
            [/B]
            Mi parli meglio di questo intervento ? Praticamente un getto che "inonda" direttamente l'intercooler aumentando lo scambio termico dello stesso ? Potrebba essere utile anche sul radiatore dell'olio e dell'acqua e del climatizzatore
            Qualcuno lo ha gia' fatto ? Riuscirei a realizzarlo in casa ma ........che faccio vado in giro con il motore che "suda" quando tiro ?

            A presto

            Commenta


            • #7
              COPACA...

              guarda che nei rally e' una vita che usano tutti e due i sistemi !!!

              Se vai nel sito di Fabrio GT nella modifiche della sua Punto Gt ce anche l
              iniezione ad acqua

              Pensa che FABRIO gira tranquillamente con 2 bar di pressione !!!

              Senza detonazioni o cose varie !!
              Il mio sito WWW.BSCITY.ALTERVISTA.ORG Il mio preparatore WWW.AUTOTECH.ALTERVISTA.ORG

              MARZAGLIA 30/09/2006
              0-400m 13.018@ 172.25 kmh
              0-200m 8.365@ 140.42 kmh
              60ft 1"914
              Tempo reazione 0.662

              Commenta


              • #8
                Messaggio originariamente postato da Bresciacity
                COPACA...

                guarda che nei rally e' una vita che usano tutti e due i sistemi !!!

                Se vai nel sito di Fabrio GT nella modifiche della sua Punto Gt ce anche l
                iniezione ad acqua

                Pensa che FABRIO gira tranquillamente con 2 bar di pressione !!!

                Senza detonazioni o cose varie !!

                No , no , scusa forse mi sono espresso male. Nelle macchine da competizione so' che viene usata l'iniezione gia' da un decennio.Anche un ragazzo della mia citta' ce l'ha sotto una escort coswort .Quello che chiedevo io era l'iniezione d'acqua "esterna" , o meglio spruzzare un getto + o - nebulizzato d'acqua direttamente sopra all'intercooler e/o sugli altri radiatori .Se getti acqua o un glicole su un radiatore esposto all'aria , questo aumentera' di molto il suo scambio termico.E' come quando hai la febbre e per farla abbassare ti passi un batuffolo di cotone con un po' d'alcool , la febbre scende perche' sei riuscito a far smaltire piu' calore alla tua pelle.
                Quindi quello che chiedevo e' se qualcuno a fatto questo tipo d'iniezione , chiamiamola "esterna" .
                Dato che per un intercooler tutto in metallo mi hanno sparato cifre a dir poco impressionanti , fare questa iniezione in modo artigianale mi farebbe quasi avere gli stessi risultati con un costo totale ridicolo , oltre al divertimento di farmelo da solo.

                Commenta


                • #9
                  Dopo aver provveduto ad eliminare tutti gli spazzi vuoti fra l'intercooler ed il radiatore ed i longheroni con della gommapiuma ad alta densita' ho realizzato un sistema di vaporizzazione d'acqua che lo raffreddi .
                  Il raffreddamento dell' intercooler e' potenziato da un impianto di nebulizzazione d'acqua.
                  Il meccanismo e' semplice gni qualvolta il grado di sovralimentazione supera gli 1.1 bar una pompetta elettrica per lavavetri provvede tramite due spruzzatori (pronto fabello ec..) a nebulizzare l'acqua frontalmente all'intercooler migliorandone notevolmente l'efficacia.
                  La bonta' di questo l'ho constatata misurando la temperatura dell'aria di sovralimentazione che anche nelle giornate piu'calde e con il boost a 1.8 bar non ha superato mai i 63°C.
                  L'impianto si compone da una pompetta per lavavetri "seria" ,da due nebulizzatori un filtro in carta per la benzina , da circa due metri di tubazione per l'acqua di appropriato diametro, e un pressostato tarabile (quello usato dalla RENAULT 5GTTURBO PER LA SOVRAPPRESSIONE).
                  L'acqua invece viene prelevata dal serbatoio del lavavetri dell'auto che di serie ne contiene ben 7 litri tramite una derivazione.
                  Il bulbo pressostato di tipo normalmente aperto rileva la pressione di sovralimentazione tramite un tubicino collegato al plenum,e l'ho tarato per la sua chiusura a circa 1.1 bar.
                  Questo bulbo serve per attivare la pompetta quando la sovralimentazione supera i 1.1 bar.
                  A questo punto dagli spruzzatori posizionati davanti all'intercooler verra' nebulizzata l'acqua .
                  Il mio sito WWW.BSCITY.ALTERVISTA.ORG Il mio preparatore WWW.AUTOTECH.ALTERVISTA.ORG

                  MARZAGLIA 30/09/2006
                  0-400m 13.018@ 172.25 kmh
                  0-200m 8.365@ 140.42 kmh
                  60ft 1"914
                  Tempo reazione 0.662

                  Commenta


                  • #10
                    In un'altro thread, con pandus, avevamo discusso sull'uso di un charge cooler, cioè un intercooler aria-acqua.
                    L'intercooler infatti è composto unicamente da lamiera che, investita da un flusso di aria a 60-80 gradi, si riscalda subito.
                    Il charge cooler invece, avendo una riserva di acqua, funge da condensatore, quindi neanche una mega tirata lo riscalda tanto.
                    Senza contare che l'acqua, raffreddandosi in un altro radiatore, si raffredda anche quando turbo nn sta soffiando.
                    Unico problema? L'ingombro.
                    Infatti bisogna mettere su il charge cooler, che è un airbox muscoloso al cui interno c'è o ci sono in serie dei radiatori uguali a quello del motore, fra cui passa l'aria da raffreddare e al cui interno circola l'acqua fredda.
                    Questa acqua proviene da un contenitore di qualche litro che funge da condensatore per le lunghe tirate.
                    Poi c'è la pompa elettrica dell'acqua e il radiatore dell'acqua da mettere davanti alla macchina per raffreddare l'acqua.
                    W chi mi ha capito... si merita la medaglia all'onore.W l'italiano!
                    A parte gli ingombri, è molto funzionale.

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X