annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PRATICA & TEORIA & FILOSOFIE DI PENSIERO

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • PRATICA & TEORIA & FILOSOFIE DI PENSIERO

    Messaggio originariamente postato da michelino
    Sinceramente non occorrono grandi spese per ottenere un impianto veramente capace. Come autoradio acquisterei quella che ho gia', e' il sintolettore piu' caricatore top della gamma Clarion comprendente anche un processore digitale del suono (DSP) ed un filtro parametrico (selezionabile dalla radio) da applicare alle sole uscite analogiche 4V oltre ad un controllo totale Ce-net (per future espansioni TV-GPS-DAB).
    Mmmmmm... non mi piacciono le Clarion e anche di meno i DSP non ultravalidi (e il DSP della Clarion ha sempre dato parecchi problemi)


    Anteriormente monterei i compak della Ciare abbinati ai tweeter al neodimio della Alpine messi tranquillamente in parallelo (i tweeter hanno i filtri incorporati)
    Guarda... i Compak Ciare sono tutto tranne validi altoparlanti. Se dici che sono poco profondi ti posso anche dare ragione, ma c'e' comunque di assai meglio in commercio con la stessa profondita' (e a costi anche inferiori). Consideriamo poi che nel tuo progetto non hai inserito il crossover per detti altoparlanti ma li lasci in larga banda, che significa rendere poco precisi i bassi e sforzata la medialta, niente di piu' sbagliato.
    Per quanto riguarda il tweeter Alpine, anche li c'e' di nettamente meglio (il Res e' uno, ma ci sono molti altri esempi) e il fatto di tagliarlo con un semplice condensatore (che corrisponde a un crossover a 6 db) non aiuta la qualita' sonora. Anche qui il componente lavorera' sforzato, cercando di riprodurre frequenze per le quali non e' nato.


    e sotto un amplificatore artigianale con finali di tipo mos-fet survoltati con circa 70 V
    Non posso giudicare perche' da cosi' pochi parametri non si puo' capire che tipo di finale stai parlando. Pero' il fatto della costruzione artigianale mi lascia perplesso. Se da una parte c'e' l'indubbio vantaggio che uno l'ampli se lo costruisce come gli piace di piu', dall'altro c'e' l'inaffidabilita' di tale elettronica. Penso che sia meglio prendere un buon finale commerciale e poi al limite modificarlo

    Otterrei un buon fronte a due vie con 50/60 W RMS (per canale) che sono molto piu' che sufficienti.
    Posteriormente un bel pianale ciare
    Daaaaaaiiiii....., si sta parlando di impianti di qualita', non di impianti che pompano. Il pianale (per tanti motivi) e' quanto di piu' sconsigliabile. Per di piu' i Ciare sono validi componenti dal rapporto qualita'/prezzo elevatissimo, ma parlando di componenti di qualita' Ciare occupa un posto di secondo piano


    pilotato con un amplificatore a 4 canali sempre artigianale a finali mos-fer survoltati con 110/130 V ottenedo 220/250 W RMS per canale
    Idem come sopra

    Due canali mi piloterebbero i medio alti filtrando solo i tweeter con un filtro passivo a 6 dB/oct che e' piu' che sifficiente. Il canale medio altro verra' filtrato a sua volta da un croossover differenziale a 24 DB/oct artigianale. Ovviamente gli altri due canali andranno ai Woofer sempre con il medesimo filtro (usando la parte di frequenza scoperta).
    Visto che aborro il pianale (se non in impianti di medio-bassa qualita' ma dall'altrettanto basso costo), calo un velo pietoso anche sul discorso corssover che hai cercato di mettere in piedi (perche' in piedi proprio non ci sta')

    Per il sub opterei per un artigianale com membrana Ciare costruito in base alla vettura, oppure un Thunder della Phonocar.
    Secondo me entrambi questi componenti non sono niente di speciale, opterei per componenti migliori senza complicaer la vita col discorso "artigianale"

    Per finale proporrei sempre un artigianale ma a transistor, tanto l'importante e' che abbia parecchia dinamica. Un survoltore mastodontico per alimentarlo e un bel finale da 500/600 W RMS.
    Idem come sopra

    Il tutto e' fatto ora dev'essere tarata la radio:
    -disposizione degli altoparlanti
    -filtri passa alto o basso su tutti i canali (passa/alto anteriore e passa/basso posteriore e ultra basso per sub ossia 120/150 Hz)

    Il sub in genere e' assai preferibile tagliarlo attorno ai 50-70 Hz, dopo diventa troppo direzionale e anche l'altoparlante diventa meno controllato


    Per l'alimentazione usare una caorda principale con una sezione di almeno 60 mm quadri, smistarla con un portafusibili multiplo e usare corde secondarie da 8 mm quadri con masse di relativa sezione da collegare in punti differenti per non avere dei surriscaldamenti sulla carrozzeria.
    Ma avere degli ottimi anelli di massa che provocano ronzii e disturbi vari.... ma dai.....
    BTW sono i marinai a usare le corde, gli elettricisti usano i cavi!

    La batteria di serie non e' sicuramente sufficiente pertanto v sostituita con un'optima modello 'gialla' con 800/900 A di spunto e 60 A/h. Sconsiglio montare condensatori per il loro costo, meglio accoppiare un'altra Optima.
    Ma ne sei proprio cosi' sicuro? E quando l'ampli ha bisogno di corrente a velocita' maggiore di quella che riesce a dare la Optima?

    PS: Questo e' un impianto che ho realizzato su di una Punto GT
    Sinceramente non sono molto curioso di sentire suonare quella macchina.... ho idea di sapere gia' come suona e dubito che mi possa piacere.
    Nel tuo post hai fatto piu' riferimenti a costruzioni di componenti artigianali. Direi che non e' per l'uomo di tutti i giorni ottenere quei componenti. Tu probabilmente avrai un amico o un conoscente che li realizza, ma per gli altri e' molto difficile. Non mi sento di consigliare l'uso di componenti artigianali, se non si conosce e si ha vicino a casa chi li costruisce/ripara

    ICQ 3037778
    Chi unza-unza danneggia anche te, digli di smettere

  • #2
    Messaggio originariamente postato da luca



    BTW sono i marinai a usare le corde, gli elettricisti usano i cavi!


    ORRORE e raccapriccio !!!
    I marinai usano le CIME !!!!!! ( che sarebbero delle corde vendute nei negozi di nautica e che quindi costano 10 volte di + )
    Le corde le usano i carrettieri e i muratori .

    Cmq. a me il post di Michelino sembra piu' una ricetta di cucina che una proposta d'impianto !
    Ciao Papy webmaster di www.carhifi-it.com il sito pi amato dagli appassionati del car hi-fi italiano

    Commenta


    • #3
      Messaggio originariamente postato da papy
      ORRORE e raccapriccio !!!
      I marinai usano le CIME !!!!!! ( che sarebbero delle corde vendute nei negozi di nautica e che quindi costano 10 volte di + )
      Le corde le usano i carrettieri e i muratori .
      Chiedo scusa... ho solo una lieve infarinatura di cultura nautica, non volevo essere offensivo

      Ma non e' che adesso salta fuori un muratore che si offende e dice che i muratori usano le funi e che le corde le usano i solfanai e i robivecchi..... E poi salta fuori un robivecchi e dice che lui le corde non le usa che le usa...... eccheppalle...


      P.S. ammesso e non concesso che quest'ultima parola mi venga passata dai moderatori che oltre a non tollerare volgarita' (tali o presunte) non tollerano nemmeno toni freddi e decisi
      ICQ 3037778
      Chi unza-unza danneggia anche te, digli di smettere

      Commenta


      • #4
        Messaggio originariamente postato da luca


        Mmmmmm... non mi piacciono le Clarion e anche di meno i DSP non ultravalidi (e il DSP della Clarion ha sempre dato parecchi problemi)




        Guarda... i Compak Ciare sono tutto tranne validi altoparlanti. Se dici che sono poco profondi ti posso anche dare ragione, ma c'e' comunque di assai meglio in commercio con la stessa profondita' (e a costi anche inferiori). Consideriamo poi che nel tuo progetto non hai inserito il crossover per detti altoparlanti ma li lasci in larga banda, che significa rendere poco precisi i bassi e sforzata la medialta, niente di piu' sbagliato.
        Per quanto riguarda il tweeter Alpine, anche li c'e' di nettamente meglio (il Res e' uno, ma ci sono molti altri esempi) e il fatto di tagliarlo con un semplice condensatore (che corrisponde a un crossover a 6 db) non aiuta la qualita' sonora. Anche qui il componente lavorera' sforzato, cercando di riprodurre frequenze per le quali non e' nato.




        Non posso giudicare perche' da cosi' pochi parametri non si puo' capire che tipo di finale stai parlando. Pero' il fatto della costruzione artigianale mi lascia perplesso. Se da una parte c'e' l'indubbio vantaggio che uno l'ampli se lo costruisce come gli piace di piu', dall'altro c'e' l'inaffidabilita' di tale elettronica. Penso che sia meglio prendere un buon finale commerciale e poi al limite modificarlo



        Daaaaaaiiiii....., si sta parlando di impianti di qualita', non di impianti che pompano. Il pianale (per tanti motivi) e' quanto di piu' sconsigliabile. Per di piu' i Ciare sono validi componenti dal rapporto qualita'/prezzo elevatissimo, ma parlando di componenti di qualita' Ciare occupa un posto di secondo piano




        Idem come sopra



        Visto che aborro il pianale (se non in impianti di medio-bassa qualita' ma dall'altrettanto basso costo), calo un velo pietoso anche sul discorso corssover che hai cercato di mettere in piedi (perche' in piedi proprio non ci sta')



        Secondo me entrambi questi componenti non sono niente di speciale, opterei per componenti migliori senza complicaer la vita col discorso "artigianale"



        Idem come sopra




        Il sub in genere e' assai preferibile tagliarlo attorno ai 50-70 Hz, dopo diventa troppo direzionale e anche l'altoparlante diventa meno controllato




        Ma avere degli ottimi anelli di massa che provocano ronzii e disturbi vari.... ma dai.....
        BTW sono i marinai a usare le corde, gli elettricisti usano i cavi!



        Ma ne sei proprio cosi' sicuro? E quando l'ampli ha bisogno di corrente a velocita' maggiore di quella che riesce a dare la Optima?



        Sinceramente non sono molto curioso di sentire suonare quella macchina.... ho idea di sapere gia' come suona e dubito che mi possa piacere.
        Nel tuo post hai fatto piu' riferimenti a costruzioni di componenti artigianali. Direi che non e' per l'uomo di tutti i giorni ottenere quei componenti. Tu probabilmente avrai un amico o un conoscente che li realizza, ma per gli altri e' molto difficile. Non mi sento di consigliare l'uso di componenti artigianali, se non si conosce e si ha vicino a casa chi li costruisce/ripara

        Dunque; tralasciando il discorso io non amo le Clarion (mi spiegherai il perche') e il dsp che tra' l'altro e' nuovo di trinca (poi magari mi dici che radio useresti), tralasciando il discorso Ciare (che e' una marca nettamente sopra molte altre) il discorso optima/condensatori/dimensioni cavi lascia trasparire un po' d'impreparazione nel campo elttrotecnico.
        Dunque, non parlarmi per favore di velocita' di corrente. Forse (e spero proprio) intendevi quantita' perche' tutta la corrente scorre a 300Km/s o poco meno sia che il genetore sia un'optima o la carica d'un condensatore. Dunque, un condensatore da 1 Farad (massima capacita' dubbiosa che riescono a ottenre quei condensatoroni luccicanti con tanto di volmetro ecc) non riuscira' mai a fornire tanta potenza quanto una batteria da 60 A/h con 900 A di spunto. Guarda gli americani se montano condensatori o batterie (tralasciando poi il costo che con un condensatore compreo un'optima). Ma forse ti manca un po' d'esperienza, solo per il fatto d'aver definito il Thunder della Phonocar 'niente di speciale' bisogna averne di coraggio. Ma lo sai che e' uno dei componenti con risposta dinamica piu' alta? E poi per quanto riguarda un autocostruito Ciare, come fai a giudicarlo se ho detto esplicitamente 'fatto su misura in base al volume dell'auto'?
        Sappi inoltre che la frequenza di taglio del sub va' calcolata in base alla frequenza di risonanza dello stesso e piu' ripida e' la curva di taglio di un croosover piu' e' possibile caricare l'altoparlante perche' la sua frequenza di lavoro viene limitata nella sua banda ottimale. E poi; mi ribecchi sul filtro condensatori per i tweeter...Ma lo sai che piu' la frequenza e' alta meno dev'essere ridotta la banda perche' non rilevante??? Ma scusa, hai mai parlato con un preparatore d'impianti? Hai mai letto un libro d'elettrotecnica? Io sono 8 anni che costruisco amplificatori artigianali che partono da 70 W RMS per canale fino a 1000 W RMS per canale, con assorbimenti che vanno da 15 A a 150 A.
        Per alcune cose ti lascio le tue idee ma non fare certi discorsi sulla dinamica del'assorbimento di corrente senza aver alcuna base! Adosso capisco perche' cirscolano certe idee.
        STreeT EaGLeS TuninG CluB

        X-FILES FAN CLUB

        Gigi D'Agostino e Corradino G60 forever

        VOGLIO IL NOS!!!

        Commenta


        • #5
          Prima parte

          Sono costretto a spezzare in due il messaggio perche' e' diventato troppo lungo e il forum non l'accetta!
          ***********************************************

          Ed ecco l'ennesimo elettrotecnico che pensa di saper far bene gli impianti solo perche' ha cognizioni di elettronica.
          Poi io mancherei di esperienza?
          Va bene, andiamo ad iniziare...

          Messaggio originariamente postato da michelino
          Dunque; tralasciando il discorso io non amo le Clarion (mi spiegherai il perche') e il dsp che tra' l'altro e' nuovo di trinca (poi magari mi dici che radio useresti)
          No, non tralasciamo. Le Clarion non mi piacciono, esteticamente non mi sono mai piaciute, le loro sonorita' nemmeno e poi hanno incorporato quel noise gate che non mi piace per niente e per giunta in gara ti fa anche perdere punti!
          Il DSP Clarion in passato ha dato seri problemi ad alcuni miei amici. E ne hanno cambiati diversi (in garanzia) e tutti hanno dato o stesso problema. Cioe' tu stai li per ore a fare la taratura della macchina, a impostare ritardi, equalizzazioni e tagli poi spegni la radio e qualche volta quando la riaccendi il dsp imposta i parametri che gli pare a lui perdendo tutto il lavoro fatto. Capirai che in gara cio' e' abbastanza scocciante, soprattutto quando senti cantare il cantante attaccato al parabrezza in alto a dx oppure all'altezza dei piedi.... moooolto piacevole. Ora non so se Clarion si e' messa a fare cose decenti, ma a me quei processori che faceva, facevano proprio cagare. Senza considerare che un processore, se non eccelso, introduce una serie di peggioramenti nel suono non indifferenti, perdita di dinamica, perdita' di timbrica... E quelle idiozie delle equalizzazioni ambientali... vera roba per smanettoni che pero' col suono reale non hanno proprio niente a che fare. Guarda caso nel campo home, negli impianti seri di quella roba non c'e' proprio traccia

          tralasciando il discorso Ciare (che e' una marca nettamente sopra molte altre)
          Mai detto il contrario. Ciare fa validi altoparlanti, ma sul mercato c'e' di meglio, e c'e' anche di molto meglio.
          Poi tu sei andato a consigliare l'altoparlante peggiore che la Ciare fa'.... Parlando con Lino (credo che sia il capo progettista in Ciare) mi ha confessato che quell'altoparlante era nato per andare sulle Lamborghini dove non c'era assolutamente spazio... Anche lui ha ammesso che non e' un prodotto all'altezza degli altri e che a causa di come e' fatto ha un costo elevatissimo.
          Se avessi consigliato un CW170 o un CW161 potevo anche essere d'accordo (anche se ribadisco che c'e' di meglio) ma quello proprio no.
          Per il tweeter Alpine e' la stessa cosa, c'e' di molto ma molto meglio in giro. Ma proprio tanto!

          il discorso optima/condensatori/dimensioni cavi lascia trasparire un po' d'impreparazione nel campo elttrotecnico.
          Mai detto il contrario, la mia esperienza e' maturata esclusivamente sul campo e non sui libri
          Ma qualcosina la conosco anch'io.

          Dunque, non parlarmi per favore di velocita' di corrente. Forse (e spero proprio) intendevi quantita' perche' tutta la corrente scorre a 300Km/s o poco meno sia che il genetore sia un'optima o la carica d'un condensatore.
          Si, mi puo' anche stare bene, ma allora come mai esistono cosi' tanti tipi di batterie? Tanto varrebbe farne una sola.
          Oppure che esiste un parametro che si chiama ESR (resistenza interna) che provoca comunque differenze nella velocita' di erogazione della corrente?

          Ah, poi spiegami anche perche' certi amplificatori traggono notevoli miglioramenti dalla timbrica quando si aggiunge un condensatore. E poi spiegami perche' tali condensatori vanno messi il piu' vicino possibile all'ampli.... Peraltro invece potrei anche aggiungere che attualmente la Alumapro (ma esistono rimarcati con il marchio Phoenix Gold) ha creato prima il condensatore da 15 Farad, poi quello da 50 e adesso commercializza anche quello da 5. Proprio tu che fai macchine "che pompano" di condensatori dovresti averne bisogno come l'acqua... Potrai venire anche a fare il saccente sulle teorie elettroniche con me, ma alle mie orecchie delle teorie elettroniche frega assai poco.
          Peraltro fai esplicito riferimento alle Optima.
          Se seguissi un po' il funzionamento di tali batterie, ti accorgeresti che durante un viaggio lungo queste batterie tendono a gonfiarsi e a scaldarsi. Questo significa che non gradiscono le sollecitazioni di lunga durata ma quelle istantanee e cio' non le fa certamente preferibili nell'impiego della macchina da tutti i giorni.
          Prova a scaricarle e poi mi sai dire che succede...

          Guarda gli americani se montano condensatori o batterie (tralasciando poi il costo che con un condensatore compreo un'optima).
          Proprio! Qui la cazzata l'hai detta proprio! Gli americani hanno inventato loro i condensatori e montano batterie di condensatori e batterie ausiliarie. Prova a guardare meglio tu!!!

          Ma forse ti manca un po' d'esperienza, solo per il fatto d'aver definito il Thunder della Phonocar 'niente di speciale' bisogna averne di coraggio. Ma lo sai che e' uno dei componenti con risposta dinamica piu' alta? E poi per quanto riguarda un autocostruito Ciare, come fai a giudicarlo se ho detto esplicitamente 'fatto su misura in base al volume dell'auto'?
          E tu lo sai che la dinamica e' solamente uno dei parametri (e nemmeno il piu' importante) Mai sentito parlare di timbrica? E di velocita'? E di materiali? E di forma del cono? E di ferriti con diverso potere magnetico? E di bobine che a seconda della forma cambiano la risposta? Il fatto che un sub "pompi" a me sinceramente frega assai poco, anzi, delle due mi da' proprio fastidio sentire un "animale" che mi pompa alle spalle. Chissa' perche' le macchine vincenti i tornei maggiori non hanno certo roba Phonocar. Ma nemmeno lontanamente.
          E calcolare un sub (sia esso Ciare o altro) serve solo a far lavorare correttamente il sub in quell'abitacolo, non vuol dire che quell'altoparlante suona bene, vuol dire che "lavora" bene! E c'e' un abisso di differenza!!!

          Sappi inoltre che la frequenza di taglio del sub va' calcolata in base alla frequenza di risonanza dello stesso e piu' ripida e' la curva di taglio di un croosover piu' e' possibile caricare l'altoparlante perche' la sua frequenza di lavoro viene limitata nella sua banda ottimale.
          La teoria e' quella, ma la realta' e tutta un'altra cosa. La frequenza di taglio del sub la devi calcolare in base alla risposta dell'abitacolo e non solo ai parametri dell'altoparlante. Idem per quanto riguarda la pendenza. Se vuoi avere un sub che si senta davanti e non alle tue spalle o peggio ancora nella macchina che segue, coi tagli ci devi lavorare assai. E devi lavorare con le casse (praticamente la cassa chiusa e' l'unica possibile). Ma dimenticavo che tu sei una che consiglia pianali... Che del fronte anteriore non ha capito un granche' (se non proprio niente) e che i concerti li va ad ascoltare dando le spalle al palco. O che in casa mette le casse anche dietro alle spalle perche' altrimenti si sente "vuoto"...
          Ma per piacere...

          Ultima modifica di luca; 18-05-2001, 10:16.
          ICQ 3037778
          Chi unza-unza danneggia anche te, digli di smettere

          Commenta


          • #6
            Seconda parte

            E poi; mi ribecchi sul filtro condensatori per i tweeter...Ma lo sai che piu' la frequenza e' alta meno dev'essere ridotta la banda perche' non rilevante??? Ma scusa, hai mai parlato con un preparatore d'impianti?
            Dopo una roba del genere parli a me di esperienza? Ma tu l'hai mai fatto un impianto che non abbia il gran canyon al centro dell'auto? MA HAI LA PIU' PALLIDA IDEA DI COME DEBBA SUONARE UNA MACCHINA??? HAI LA PIU' PALLIDA IDEA DI COSA SIGNIFICHINO LE PAROLE "FASE" E "RITARDO" ALL'INTERNO DI UN'AUTO? E DELLE PAROLE "SCENA SONORA" E "PALCOSCENICO" E ANCORA DI "DISPOSIZIONE DEGLI OGGETI SUL PALCOSCENICO SONORO"????? Ma ti sei mai chiesto perche' certe persone fanno tagli anche di 24 db proprio sul tweeter? Allora sono deficienti loro? E hai mai sentito parlare di rotazioni di fase dovute alle diverse pendenze? Ti sei mai chiesto perche' i crossover che generalmente vengono proposti dalle case costruttrici siano a 6/12 db??? Ma fammi il piacere...
            Io di impianti in macchina ne installo e di come realmente si deve fare un crossover un po' inizio a masticarne, tu mi sa che invece faresti proprio meglio a rimanere a progettare elettroniche e lasciare agli altri il fare i crossover per le auto. E non a caso parlo di crossover in auto, perche' in casa il discorso cambia radicalmente. Ma questo lo capiscono solo in pochi.

            Hai mai letto un libro d'elettrotecnica? Io sono 8 anni che costruisco amplificatori artigianali che partono da 70 W RMS per canale fino a 1000 W RMS per canale, con assorbimenti che vanno da 15 A a 150 A.
            Si, alle superiori ho avuto anche quell'esperienza (corso di elettrotecnica) E in tutta sincerita' ti posso dire "e chissenefrega dei libri di elettronica"! Le mie orecchie non ne hanno bisogno. Quando ascolto musica, delle teorie elettroniche me ne sbatto altamente. E so riconoscere se un sub e' validlo o meno, se un altoparlante ha una timbrica corretta o meno o se un altoparlante e' un medio spacciato da midwoofer (prova a guardare i parametri T/S dei Compakt e FORSE te ne renderai conto).
            Se hai 8 anni di esperienza nel campo della progettazione elettronica a me non puo' fregare di meno (meglio per te) questo pero' non ti qualifica come valido installatore... Nella realizzazione di auto ben suonanti non hai la piu' pallida idea di dove iniziare! E se cosi' non fosse, ti invito espressamente a dimostrarmi il contrario. Saro' ben felice di ricredermi. Ma ti faro' anche ascoltare la mia macchina, e forse qualcosina di nuovo la imparerai. Io, peraltro, saro' presente alla gara che si svolgera' a Imola il 10 giugno, ti invito a venire a farmi ascoltare un tuo "pezzo" (alias un auto fatta da te)

            Per alcune cose ti lascio le tue idee ma non fare certi discorsi sulla dinamica del'assorbimento di corrente senza aver alcuna base! Adosso capisco perche' cirscolano certe idee.
            Sarebbe ben piu' interessante per te capire cosa vuol dire far suonare un impianto in auto.
            Ma impianti ben suonanti, non impianti che "pompano".
            Lascia da parte tutte le teorie elettroniche (la storia e' piena di elettroniche che hanno parametri tecnici stupendi ma che suonano da fare schifo!) e prova a sederti ad ascoltare le auto che suonano veramente. Quindi non quelle schifezze con il pianale che pompa, prova ad ascoltare un po' di musica vera, quella fatta con gli strumenti veri e non con computer e sintetizzatori, poi vai su un'auto col pianale e dimmi se non ne esci schifato.
            E bada bene che ho scritto "ascoltare" e non "sentire", che sono due cose completamente diverse.
            ICQ 3037778
            Chi unza-unza danneggia anche te, digli di smettere

            Commenta


            • #7
              Non mi permetto di dire che tu sia o meno capace di creare impianti radio per auto, dico creare perche' un qualcosa nato su un progetto fuori standard e' un opera (o la ritengo tale). Comunque sugli altoparlanti ti lascio le tue idee ma sul discorso alimentazione no! Hai parecchia confusione in testa ma e' lo stesso, quando la gente urla tutto si dimostra da solo. Buona gara.
              STreeT EaGLeS TuninG CluB

              X-FILES FAN CLUB

              Gigi D'Agostino e Corradino G60 forever

              VOGLIO IL NOS!!!

              Commenta


              • #8
                Messaggio originariamente postato da michelino
                Non mi permetto di dire che tu sia o meno capace di creare impianti radio per auto
                A me sembra proprio di si, e ri-quoto le tue stesse parole

                Ma forse ti manca un po' d'esperienza, solo per il fatto [...]
                Ma scusa, hai mai parlato con un preparatore d'impianti?
                Se vuoi ti presto delle ventose, cosi' riesci ad arrampicarti meglio sugli specchi


                dico creare perche' un qualcosa nato su un progetto fuori standard e' un opera (o la ritengo tale).
                Probabilmente fai riferimento alle elettroniche che costruisci. Io su quelle non ho minimamente commentato. Sono convinto comunque che ci siano tanti professoroni che nel loro piccolo credono di riuscire a fare elettroniche migliori di quelle normalmente commercializzate (e potrei scriverti diversi aneddoti in merito) ma all'effettiva prova dei fatti sono stati sbugiardati puntualmente sul campo. Purtroppo si fa in fretta a parlare

                Comunque sugli altoparlanti ti lascio le tue idee
                Sugli altoparlanti, sui crossover, sui tagli e le pendenze, sulle casse per i sub, sulle sorgenti, sulle tarature.... ma quante cose... ma non ero io l'inesperto?

                ma sul discorso alimentazione no! Hai parecchia confusione in testa
                Probabile, ma coi tuoi post non mi aiuti a risolverla. Per favore, visto che tu sai tutto delle teorie, mi spieghi perche' un parametro che si chiama appunto ESR potrebbe influire sull'erogazione di corrente di un componente (sia esso batteria o condensatore)?
                E, sempre per cortesia, mi spiegheresti anche perche' vengono messi i condensatori all'interno degli amplificatori il piu' vicino possibile al toroidale? E per piacere mi spieghi anche che cosa potrebbe succedere quando tali condensatori (per risparmiare o per qualche altro motivo) sono meno di quello che dovrebbero?
                E mi spiegheresti, per favore, come mai mettendo condensatori elettrolitici di una marca invece che di un altra il suono cambia? Mi spiegheresti come mai certi amplificatori hanno un effettivo giovamento dall'uso di condensatori e certi altri addirittura peggiorano le loro sonorita'? E mi spiegheresti, infine, perche' tanti condensatori piccoli hanno spesso un rendimento migliore rispetto a uno unico piu' grande? Ma come... la corrente non va tutta alla stessa velocita'? E perche' tutto cio' accade?
                Che ignorante che sono, non e' che tutto cio' di cui sopra me lo sto sognando? Azzarola... adesso ho anche le allucinazioni

                ma e' lo stesso, quando la gente urla tutto si dimostra da solo. Buona gara.
                L'unica cosa che ti ho urlato in faccia e' la tua perfetta ignoranza in fatto di impianti realmente ben suonanti. E comunque DOPO che mi ha tacciato di essere inesperto nel fare impianti in auto quando tu stesso hai dimostrato di conoscere solo un cumulo dui teorie e assolutamente niente di pratica comune.

                Anziche' rincoglionirti coi testi di elettronica applicata, prova a farti un po' di pulizia alle orecchie ed andare ad ascoltare (e non sentire) della vera musica, (quella suonata dal vivo e non riprodotta) per provare a capire come deve suonare un impianto.

                Il mondo non e' fatto di teorie, ma di pratica! La teoria e' solo una cosa che ha inventato l'uomo peer spiegare quello che gli accade intorno ma la pratica e' cio' che realmente accade! Questo non significa che le teorie siano sbagliate, ma significa che non e' per niente detto che le teorie spieghino tutto cio' che realmente accade. Poi ci sono i parametri applicativi di tali teorie (che sono applicabili solo in ambiti virtuali) che, guarda caso, modificano radicalmente tutti i fattori in gioco.

                Ma potrei essere io che sto prendendo una cantonata colossale, allora, se te la senti, fammi una cortesia. Visto che da quest'anno c'e' una classe nelle gare dove si giudica unicamente l'ascolto, potresti iscrivere una tua macchina in tale classe?
                Provvedero' anch'io a scriverne una mia (se non la mia) in tale classe, poi vediamo se la tua teoria combacia con la mia realta'... E ti parlo di gara perche' cosi' saranno gli altri a giudicare, non io che potrei essere di parte.

                Buona progettazione
                ICQ 3037778
                Chi unza-unza danneggia anche te, digli di smettere

                Commenta


                • #9
                  Riguardando, ho visto che sei di Trento.
                  Non e' molto lontano da casa mia potrei anche decidere un girono di fare un salto e venire ad ascoltare una tua macchina. In definitiva 50.000 di biglietto di treno valgono la pena per appurare la verita' dei fatti.
                  Ho un caro amico da poco venuto a vivere (e studiare) in quella citta' e mi aveva gia' espresso la sua perplessita' nel vedere in giro solo impianti con pianali e basta.


                  Ma su questo thread non si stava parlando di impianti ben suonanti? Che c'entrano le teorie sulle leggi della fisica? Quelle non suonano

                  Ultima modifica di luca; 18-05-2001, 12:05.
                  ICQ 3037778
                  Chi unza-unza danneggia anche te, digli di smettere

                  Commenta


                  • #10
                    Se vuoi venire a trovarmi (o posso fare io lo stesso) non c'e' nessun problema, anzi potrebbe essere un'occasione per confrontare differenti pareri costruttivi.
                    Dunque, sono d'accordo con te che la pratica e' migliore della teoria ma purtroppo per capire come calcolare una linea d'alimentazione o che tipo di trasormatore utilizzare per costruire un trasformatore o quale ferrite utilizzare serve anche la teoria.
                    Voglio rispondere alle tue domande (se ti interessa) cosi' da parte tua mi farai un discorsetto sui croosover.
                    Dunque. un finale audio non e' altro che un modulatore che (teoricamente) partendo da un segnale ridotto (sia di tensione che di potenza ossia un segnale pre) arriva ad un segnale finale amplificato in tensione (n volte ossia il guadagno) e di corrente nominale (ossia di potenza). Dico teoricamente perche' tanti parlano di Watt (non e' il tuo caso) ma non sanno neanche cosa siano. Per aver un finale potente la parte fondamentale e' la costruzione di un survoltore massiccio (elevatore DC/DC). La sua tensione dev'essere calcolata in base all'impedenza del carico applicato al finale e alla potenza richiesta. Normalmente in Auto e' preferibile utilizzare altoparlanti su 4 Ohm anche se per una questione qualitativa sarebbe meglio fossero 8 Ohm. Attenzione che parlo sempre di un carico in risonanza, ossia quando la parte induttiva dell'altoparlante si eguaglia alla parte capacitiva e dai morsetti dell'ampli viene visto come un carico puramete ommico. A frequenze variabili si comincia a parlare d'impedenza (parte ommica e parte indutiva dovuta alla bobina).
                    Scusa la divagazione ma serve per protarmi al traguardo presupposto. Con un'impedenza bassa utilizzeremo una tensione d'alimentazione ridotta, contrariamente su un impedenza alta a parita' di potenza verra' elevata la tensione d'alimentazione dei finali. Il finale stesso prendera' questa tensione e la modulera' sul carico. La potenza del finale si puo' calcolare collegando agli ingressi un generatore d'onda sinusoidale ad una frquenza di 1 kHz e portando il guadagno dell'ampli fino a sfiorare la soglia di distorsione dello 0.1 % su un carico campione di 4 Ohm (puramente ommico). prima parte
                    STreeT EaGLeS TuninG CluB

                    X-FILES FAN CLUB

                    Gigi D'Agostino e Corradino G60 forever

                    VOGLIO IL NOS!!!

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X